Il ricovero

Il ricovero ordinario può essere disposto da:

• Medico di famiglia;

• Medico specialista ambulatoriale del S.S.N. ;

• Servizio Regionale di Coordinamento per quanto riguarda le urgenze.

La richiesta di ricovero deve essere redatta dal medico di famiglia su modulo regionale del S.S.N. e deve specificare la diagnosi e la proposta di ricovero. La richiesta di ricovero deve essere presentata all’Ufficio accettazione della Casa di Cura dove esiste un registro dei ricoveri ospedalieri da cui sono rilevabili eventuali tempi massimi di attesa per ciascun reparto. L’ufficio è sito al piano terra ed è aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00. E’ anche possibile per la chirurgia e l’urologia effettuare un ricovero urgente qualora esistano le condizioni di necessità. La Casa di Cura è dotata di Ambulanza di Soccorso per cui in caso di necessità siamo in grado di effettuare il trasferimento in altre strutture.

 

-Cosa portare con sé

E’ indispensabile che il paziente abbia con sé:

  • la tessera sanitaria di iscrizione al S.S.N. rilasciata dal distretto sanitario della ASL competente per territorio;
  • la carta di identità;
  • il codice fiscale.

E’ molto utile portare tutti gli esami e gli accertamenti diagnostici già eseguiti, eventuali cartelle cliniche di ricoveri precedenti e ricette di farmaci normalmente utilizzati come terapia, tranne quelli già effettuati in regime di ricovero o ambulatoriale nella nostra Casa di Cura, che possono essere ritrovati grazie ad un sistema computerizzato di archiviazione dati.

Consigliamo di portare soltanto effetti personali strettamente necessari per l’igiene personale, biancheria intima, vestaglia, pantofole e di non portare oggetti di valore in quanto la Direzione Sanitaria non si assume nessuna responsabilità per eventuali smarrimenti o furti.

 

-Regolamento interno

Idegenti, i familiari ed il personale devono attenersi scrupolosamente al regolamento interno per il benessere dei ricoverati e di tutte le persone che frequentano la Casa di Cura.

a) Il cliente si ricovera di sua spontanea volontà;

b) Nessun trattamento medico può essere effettuato senza il consenso volontario, informato e cosciente del paziente;

c) E’ SEVERAMENTE VIETATO FUMARE in tutti i locali della Casa di Cura, legge del 16/01/2003 nell’interesse della collettività;

d) E’ INDISPENSABILE EVITARE RUMORI MOLESTI, in quanto la tranquillità ed il silenzio sono elementi importanti per la serenità dei degenti. Si deve quindi parlare a bassa voce durante le visite e tenere basso il volume di radio e televisione. Dalle ore 22.00 alle ore 6.00, per favorire il riposo notturno, è obbligatorio il silenzio;

e) E’ doveroso mantenere in ordine gli arredi della stanza ed evitare che siano manomessi o deteriorati. La pulizia armadietti, letti e comodini è effettuata dal personale in servizio;

f) Ogni degente può ricevere visite da parte di parenti ed amici dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00. E’ necessario che tali visite non siano d’ostacolo alle attività mediche ed ausiliare e che non arrechino disturbo al riposo degli altri degenti ricoverati.

Non sono ammesse visite di bambini al di sotto dei 12 anni e ogni degente non può ricevere più di tre persone contemporaneamente. Copia del regolamento è consegnata all’atto del ricovero; è fatta esplicita richiesta di controfirmare il rilascio per accettazione del regolamento stesso.

All’atto del ricovero viene consegnato il foglio di “BENVENUTO”, e dovrà esserne controfirmata la consegna. Si deve anche sottoscrivere il consenso al trattamento dei dati personali (vedi modello a pag. 28).

 

-I pasti

La colazione è servita alle ore 8.00, il pranzo alle ore 12.30 e la cena alle ore 18.30 circa. Durante la degenza, per il benessere dei pazienti, è vietato consumare cibi portati dall’esterno; infatti, sono stati studiati appositi menu per tutte le esigenze e dietro prescrizione medica sono disponibili le seguenti diete personalizzate:

  • Dieta iposodica;
  • Dieta per diabetici;
  • Dieta ipoproteica;
  • Dieta ipolipidica;
  • Dieta ipocalorica;
  • Dieta per celiaci.

Tutti coloro che devono essere sottoposti ad un intervento chirurgico osserveranno un periodo di digiuno che in genere è attuato dalla sera prima, sempre dopo indicazione del medico di reparto. Inoltre i familiari che assistono i propri cari possono far richiesta di un pasto secondo il listino presente in accettazione.
Il genitore che assiste il figlio ricoverato minore di 12 anni, ha diritto ai pasti durante tutto il periodo di ricovero.

Per i pasti vengono utilizzate tutte materie prime attentamente selezionate soprattutto fresche (latte, carni rosse e bianche, verdure e frutta) utilizzando surgelati limitatamente alla preparazione di pasti particolari.

Tutte le stoviglie e le posate sono di tipo monouso per garantire la massima sicurezza anche nella fase di distribuzione. E’ stata approntata la procedura HACCP, ai sensi della legge 155, ed il personale è stato formato in tal senso. Tutti i fornitori di qualsiasi derrata sono stati selezionati in base a rigidi criteri di serietà e professionalità.

 

-Comfort

La Casa di Cura è dotata di stanze di degenza di 3ª classe con quattro posti letto e camere con tre posti, tutte con bagno in camera. Questa tipologia di stanza non comporta alcun costo per il paziente in quanto in regime di accreditamento con il S.S.N. Per i pazienti che ne facessero richiesta sono presenti stanze di degenza di 1ª classe con un posto letto e con letto aggiunto per l’accompagnatore.

Tutti i letti sono dotati di testa-letto con campanello di chiamata, luce notturna, diurna e luce lettura.

Le stanze con comfort alberghiero sono inoltre dotate di bagno in camera, TV, aria condizionata, frigorifero, telefono e secondo letto per l’accompagnatore.

Questa tipologia di stanza comporta il pagamento di una retta per i comfort alberghieri e per le telefonate effettuate in uscita. Sono presenti all’interno della Casa di Cura distributori automatici di bevande calde che fredde a disposizione di tutti i degenti.